PONTE MILVIO. TORQUATI (PD): “STRISCIONE CHOC È MISURA DI GIOVENTÙ SENZA VALORI”

ROMA - "Lo striscione choc a Ponte Milvio che chiede "onore" per Luca Trani è il sintomo ormai evidente di una parte, per fortuna minoritaria, di una generazione che non ha più valori di riferimento se non quelli della violenza e della giustizia fai da te. Un inno al disagio che non impressiona, ma certo fa riflettere sulle lacune anche affettive che gli autori del gesto palesano. L'onore è ben altra cosa e non si riserva a chi si macchia di violenza, quanto invece a chi ogni giorno si adopera per comunità inclusive che aiutano nella comprensione di un mondo che cambia e di un fenomeno migratorio che va gestito. Il coraggio non è prendere una pistola e sparare a caso su degli innocenti solo perché di nazionalità straniera. Il coraggio non è neppure mettere uno striscione delirante di nascosto e nel cuore della notte in una nota piazza romana. Il coraggio è sforzarsi di capire e approfondire fenomeni complessi, suggerendo soluzioni e adoperandosi per il bene di tutti nella propria comunità. Roma non aveva bisogno di questo ennesimo segnale di degrado culturale e di disagio affettivo. Roma ha bisogno di buoni esempi e di persone di buona volontà".

Così in una nota Daniele Torquati, capogruppo Pd in Municipio XV. 

Carica altri contenuti...

Per continuare la navigazione del sito, acconsenti all'uso dei cookies. Maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "Accetto i Cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o clicca su "Accetto", qui di seguito, per acconsentire.

Chiudi