ALBERATURE. TORQUATI (PD): “COME PER LE PIOGGE, RAGGI PRIMA RIDE POI PIANGE”

"Apprendiamo da un comunicato stampa che la Sindaca Raggi ha compreso "l'immane lavoro" che sottintende il monitoraggio delle oltre 80mila alberature sulle 320mila presenti a Roma. Siamo contenti di questa presa di coscienza che in passato, come per le piogge, si traduceva in ironici post di denuncia sui social. Raggi prima ride, poi piange. Suggerisco ancora una volta di non governare un'intera città dal Campidoglio, ma anzi di rendere pubblico il contenuto del piano di monitoraggio delle alberature e di condividere con i Municipi di Roma una strategia volta al bene e alla sicurezza dei cittadini. Appare oggi infatti bizzarro e fa sorridere di tenerezza un suo memorabile post del 10 novembre 2014 in cui accusava l'allora Sindaco di fare la verifica delle alberature solo dopo il crollo di un pino su via dei Fori, sottolineando il fatto che "stavolta è andata bene che non ci sono stati feriti ne' morti". Ecco, siccome oggi si procede a monitoraggio dopo diverse alberature crollate e ieri due persone sono rimaste ferite, chiedo al Sindaco meno ironia e più concretezza. Insomma, fare il Sindaco di Roma. Come forza di opposizione in Municipio siamo pronti a collaborare, anche se ad oggi nessun consigliere ne' municipale ne' comunale conosce il piano".

Così in una nota Daniele Torquati, capogruppo Pd in Municipio XV

Carica altri contenuti...

Per continuare la navigazione del sito, acconsenti all'uso dei cookies. Maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "Accetto i Cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o clicca su "Accetto", qui di seguito, per acconsentire.

Chiudi