COMPOSTAGGIO, GRUPPO PD XV: “GAFFE DI DI MAIO. SILENZIO DEL MUNICIPIO. PREPOTENZA RAGGI”

Apprendiamo per l’ennesima volta dai giornali della volontà dell’amministrazione 5 stelle di voler realizzare un impianto per il trattamento della frazione organica dei rifiuti tra Cesano e Osteria Nuova. Apprendiamo inoltre che il Comune avrebbe presentato un progetto. Dopo l’uscita del candidato premier Di Maio che a più riprese ha sostenuto che già gli impianti fossero in costruzione il sindaco di Roma accelera l’iter dopo mesi di bugie e di assemblee dove hanno ricevuto solo fischi e critiche di contrarietà nel merito delle localizzazioni. Condanniamo fortemente il metodo scelto dall’attuale amministrazione che non ha previsto alcun passaggio nelle commissioni e nel consiglio municipale e pertanto nessuno risulta essere a conoscenza delle caratteristiche del progetto. Continuiamo a rilevare una contraddizione di fondo con quanto stabilito prima nel 2015 e ribadito dall’attuale consiglio nel 2017, attraverso due votazioni all’unanimità, circa la volontà di voler realizzare unicamente ed esclusivamente un’isola ecologica nell’area in questione tra Cesano e Osteria Nuova. Rileviamo altresì una forte contraddizione circa la scelta del sito non reputato prettamente idoneo dalla città metropolitana, presieduta dalla stessa Raggi, in un documento presentato a maggio 2017 che individua altre aree più idonee, le “cosiddette aree bianche”. In ultimo troviamo fortemente inopportuno che l’amministrazione 5 stelle non abbia avviato alcun percorso per un processo decisionale partecipato e condiviso con le realtà sociali e territoriali coinvolte, ma solo assemblee pubbliche sollecitate dalle opposizioni, in aperto contrasto con i principi stabiliti da Agenda 21 locale e sottoscritti dalla nostra amministrazione con la carta di Aalborg e ribaditi nel corso della IV Conferenza europea delle Città sostenibili svoltasi proprio a Roma nel 2004. Un modo irrazionale questo di procedere e invitiamo pertanto la maggioranza a confrontarsi con il consiglio e con la cittadinanza e a rendere ufficialmente note le reali intenzioni, il progetto e tutti i dati a supporto dell’iniziativa. Una ennesima pagina di una politica fatta di bugie come nel caso del Campo Nomadi di Via Tenuta Piccirilli che dopo gli annunci di chiusura e finte bonifica rimane ad oggi ancora presente sulla Tiberina senza alcuna autorizzazione, come nel caso dello stabile di Via del Podismo sottratto impropriamente ai vincitori del bando, come nel caso dell’appropriazione del risultato dei finanziamenti della ristrutturazione delle scuole ottenuti attraverso la vittoria di bandi regionali fatti dalla nostra amministrazione.
Un territorio mortificato, deriso, umiliato, tornato indietro di venti anni, quei lunghi venti anni dove il centrodestra ha governato ininterrottamente. Un passo indietro senza precedenti per cui i cittadini iniziano ad essere stanchi.

Qui la cronistoria di quanto accaduto finora http://www.danieletorquati.it/?s=compostaggio

 

Carica altri contenuti...

Per continuare la navigazione del sito, acconsenti all'uso dei cookies. Maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "Accetto i Cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o clicca su "Accetto", qui di seguito, per acconsentire.

Chiudi