TORQUATI: FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA TRA ASL E MUNICPIO PER L’ INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA

18 Dicembre 2013 - “I sistemi integrati – ha proseguito Daniele Torquati (Presidente Municipio XV) - piuttosto che la collaborazione tra Istituzioni sono quei punti fondamentali attraverso i quali noi ci prendiamo degli impegni, non solo con i cittadini ma anche nei confronti delle altre Istituzioni e questo credo sia un passaggio fondamentale e un cambiamento molto forte. In questi primi sei mesi della nostra consiliatura, abbiamo trovato terreno fertile non solo nel rapporto tra Presidenti di Municipio ma anche e soprattutto con la ASL Roma E - concludendo - spero e credo che questo protocollo possa essere attuato anche per altri temi”.
È stato firmato oggi, alla presenza dell’Assessore Politiche sociali e dei servizi alla persona di Roma Capitale, Rita Cutini, il protocollo d’Intesa tra la ASL Roma E, il Dipartimento XIV di Roma Capitale, il Municipio I, XIII, XIV, XV e leReti delle Scuole per il coordinamento e l’integrazione delle azioni e delle programmazioni finalizzate alla crescita del grado di inclusività espresso dal sistema scolastico territoriale.

Angelo Tanese, Direttore Generale dell’Azienda USL Roma E, ha spiegato come sia essenziale creare una sinergia tra le tre principali Istituzioni territoriali che si occupano di bambini (Scuola, ASL, Municipio) per collegare in modo più appropriato e razionale i bisogni rilevati e le criticità esistenti - in particolare nell’area del disagio minorile - agli interventi, nell’ottica di ottimizzazione delle risorse e di una efficace crescita interistituzionale.
La scelta è quella di sostenere la scuola attraverso l’impegno comune, volto alla diffusione delle conoscenze allo scopo di favorire tutti quei processi orientati al miglioramento del benessere di tutti i ragazzi.

L’iniziativa è stata accolta con favore da tutte le Istituzioni coinvolte, che erano oggi presenti.

In apertura dell’incontro hanno preso la parola presentando il documento tecnico, tra gli altri, il Direttore Generale della ASL, la dott.ssa Silvia Bracci (UOC Tutela Salute Mentale Riabilitazione e Disabili Adulti), la dott.ssa Gabriella Saracino (Dirigente UO Minori Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali della Salute).
Il Presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi, ha sottolineato che “in questo momento di crisi l’unico sistema è quello di sedersi intorno ad un tavolo e fare rete. Il tema è forse uno dei più importanti in cui le Istituzioni devono lavorare insieme. Sappiamo benissimo che alcuni disagi, alcune patologie, alcuni livelli di intervento se fatti il prima possibile possono portare dei risultati ancora più grandi e dobbiamo sentire questa responsabilità. La scuola è l’unico grande osservatorio – la Presidente ha proseguito rimarcando la necessità - di formazione per chi opera tutti i giorni con queste difficoltà, da sola la scuola non ce la può fare. Da Presidente del I Municipio, vorrei poter firmare lo stesso protocollo per tutto il mio territorio, anche quello della ASL Roma A, ovvero dell’ex I Municipio”.

Successivamente Valentino Mancinelli (Presidente Municipio XIII) è intervenuto sulla esigenza di costruire “le modalità con cui insieme riusciamo a lavorare sulla prevenzione e a intercettare le situazioni di disagio, unendo la prevenzione all’intervento sull’emergenza. Troppo spesso ci troviamo a ragionare sulle emergenze e invece dobbiamo avere la capacità di saper intervenire prima, perché così facendo limitiamo le difficoltà dei nostri cittadini. Con questo documento di fatto stabiliamo quali sono i gangli fondamentali di questa rete – ed ha messo in risalto che - esistono tante buone pratiche avviate altrove che dobbiamo avere la capacità di scambiarci”.

Valerio Barletta (Presidente Municipio XIV) ha espresso una “grande soddisfazione nel vedere ratificato quello che poi è il lavoro attento, silenzioso, quotidiano di tanti insegnanti, di tanti operatori della ASL e di un mondo che, seppure lentamente e con fatica, deve ritenersi soddisfatto dei risultati raggiunti”.

Prima della firma del Protocollo l’Assessore Rita Cutini ha tenuto a precisare che “quello che stiamo vedendo qui non è frutto della crisi. Abbiamo quattro Presidenti di Municipio, un Assessore, un Direttore Generale di ASL e vuol dire che questo è un lavoro che noi vogliamo affiancare, sostenere, rilanciare e replicare. Non è qualcosa di meramente burocratico, è un protocollo facile ma molto impegnativo da cui traspare un lavoro di anni. La nostra presenza qui vuole riconosce il lavoro di questi operatori. Dobbiamo cominciare a rendere questi percorsi sistemici. Ci stiamo accorgendo che non possiamo fare a meno integrazione socio sanitaria, perché non è più pensabile una salute che passi solo per l’ospedale. Dobbiamo uscire dal modello ospedaliero, visti i nuovi bisogni di salute. Se ci sono le idee i percorsi la progettualità alla fine le risorse arrivano. Questo è il percorso giusto e noi saremo al vostro fianco per portarlo avanti”.

Carica altri contenuti...

Per continuare la navigazione del sito, acconsenti all'uso dei cookies. Maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostati su "Accetto i Cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o clicca su "Accetto", qui di seguito, per acconsentire.

Chiudi